(TAR Sardegna, Sez. II, n° 695/2013).

 

La Fondazione Teatro Lirico di Cagliari, dopo aver indetto la procedura di selezione per il nuovo Sovrintendente, annulla la stessa e nomina un soggetto che non aveva regolarmente presentato la domanda di partecipazione alla selezione.

La nomina e gli atti connessi e consequenziali vengono impugnati da uno dei concorrenti. Altresì, ad adiuvandum, interviene un consigliere della Fondazione.

Il TAR Sardegna, con sentenza n. 695/2013, accoglie il ricorso, affermando, in primo luogo, il principio dell’autovincolo, secondo il quale l’Amministrazione non può disapplicare le norme cui si vincola autonomamente.

In secondo luogo, chiarisce la natura formalmente privatistica ma sostanzialmente pubblicistica delle Fondazioni musicali, con conseguente applicazione dell’autovincolo suddetto.
Infine, il Giudice cagliaritano censura l’istruttoria compiuta dalla Fondazione, rilevando come dai verbali non emerga alcuna valutazione in merito ai requisiti e all’esperienza del Sovrintendente nominato.

 

Leggi la sentenza: TAR Sardegna 695-2013

 

 

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continua ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookies oppure ottieni Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi