(Consiglio di Stato, Sez. IV, 18.07.2017, n. 3561)

L’art. 199, comma 10, del D.Lgs.  n. 152/2006 non prevede che l’aggiornamento debba intervenire nei sei anni dall’adozione, ma prevede che entro tale data si debba valutare la necessità –o meno- di un suo aggiornamento.

Per tradizionale quanto consolidato principio giurisprudenziale (da sempre costantemente condiviso dalla dottrina) in sede di giudizio di legittimità restano fuori dal perimetro della valutazione giudiziale parametri quali l’economicità, l’eticità, l’equità e l’opportunità (parametri, questi, esaminabili negli eccezionali casi di giurisdizione estesa al merito, tra i quali certamente non rientra quello in esame): e semmai, il parametro dell’economicità della scelta dell’Amministrazione, di regola, può rilevare indirettamente, quale eventuale vizio di istruttoria.

In ossequio a quanto previsto dall’art. 191 del trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea -il quale ha indicato, al comma 1, la protezione della salute umana fra gli obiettivi della politica comunitaria in materia ambientale e, al comma 2, il principio di precauzione- l’obbligo giuridico di assicurare un “elevato livello di tutela ambientale” con l’adozione delle migliori tecnologie disponibili è finalizzato ad anticipare la tutela, poi da apprestarsi in sede legislativa, a decorrere dal momento in cui si profili un danno da riparare, ai fini sia della sua prevenzione, ove possibile, sia del suo contenimento in applicazione del richiamato principio di precauzione, donde la rilevanza di quest’ultimo principio generale, soprattutto nel settore della salute, con una valenza non solo programmatica, ma direttamente imperativa nel quadro degli ordinamenti nazionali, vincolati ad applicarlo qualora sussistano incertezze riguardo all’esistenza o alla portata di rischi per la salute delle persone.

Leggi la sentenza:

Consiglio di Stato, Sez. IV, 18.07.2017, n. 3561

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continua ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookies oppure ottieni Maggiori Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close